SKULL (TESCHIO)

(Collezione privata) (Private Collection)

Il fascino di una morte che non deve spaventare; in fondo blocca solo il divenire.

Parla di noi, come parlano di noi le cose che lasciamo al nostro passaggio. Continua a guardarci, ricorda e rispecchia come eravamo.

Sciocchi e innaturali colori vivaci intorno alle labbra, sul viso, nei capelli.

A ricordo dei tanti mascheramenti che ci rassicuravano e divertivano.

Il trucco continua, in un maquillage eterno.

Per rassicurare e divertire chi resta.

.

The charm of a death that should not scare; at the bottom blocks only the becoming.

It’s speaking about us, how the things we leave in our passage talk about us. Keep looking at us, remember and reflect how we were.

Fools and unnatural bright colors around the lips, on the face, in the hair.

In memory of many masks that reassured and amused us.

 

Click sull’opera per formato a schermo pieno / Click on the picture for full screen size

Pin It on Pinterest

Share This

Share this post with your friends!